Ti trovi qui: Home > LA FABBRICA > Nasce la fabbrica.

Nasce lo stabilimento SNIA a Torviscosa.

Fase di un getto di cemento.
Fase di costruzione degli edifici dello stabilimento.

La località destinata ad accogliere gli impianti veniva scelta nella zona paludosa della Bassa Friulana, a Torre di Zuino, così da non sottrarre all'economia agricola nazionale terreni più proficuamente coltivati e portare contemporaneamente lavoro e benessere in una zona colpita da cronica disoccupazione e dalla malaria. Il tenimento si estendeva su una superficie di 5.300 ha. ed era circondato da due corsi d'acqua che costituivano due importanti arterie accessibili a natanti fino a 3-400 tn. che potevano giungere dal mare alla grande darsena della fabbrica.

Il 31 gennaio 1938 veniva costituita la S.A.I.C.I. "Società Anonima Agricola Industriale per la produzione italiana della Cellulosa". Il 1937-38 è l'anno del "miracolo". Tutto viene realizzato a tempo di primato: avviamento dei terreni bonificati a produzione agricole e messa a terra di milioni di rizomi per la canna gentile; creazione di importanti stabilimenti con impianti e sistemi di lavorazione del tutto originali per la produzione della cellulosa ricavata dalla canna stessa; fondazione della nuova città. Sono questi i "320 giorni di TORVISCOSA", entrati, così, nella leggenda, insieme a Marinotti.

La leggenda di uno dei più audaci, geniali e coraggiosi pionierati industriali. Il 21 settembre 1938 il primo nucleo dello stabilimento e importanti fabbricati cittadini (prime case operaie, scuole, piscina, cinema, dopolavoro, ecc.) venivano solennemente inaugurati dall'allora Capo del Governo, Benito Mussolini, che nel suo discorso evidenziava il significato autarchico della realizzazione. Quanto ottenuto era la prima fase del progetto (solo 1200 ha. erano coltivati a canneto), la seconda e la terza fase avrebbero dovuto essere realizzate entro il 1944. I lavori venivano portati avanti con il veloce ritmo ormai tipico della S.A.I.C.I., cosicché il 21 settembre 1940, quando già l'Italia era impegnata nella seconda guerra mondiale, avveniva l'inaugurazione del raddoppio, alla presenza del Ministro dell'Industria, Conte Giuseppe Volpi di Misurata. II mese successivo il borgo di Torre di Zuino veniva elevato al rango di Comune autonomo, aggregando a se anche il territorio della fazione di Malisana.

Il nuovo Comune assumeva il nome di Torviscosa il 26 ottobre 1940.